LIVELLO


I Livello

 

 
CFU


60

Conoscenze e competenze specialistiche per affiancare lo studente con disabilità nel raggiungere gli obiettivi educativi e didattici.

AVVISO: si comunica agli studenti che le iscrizioni al 1° corso del Master partiranno dal 26 febbraio 2018. A partire da quella data sarà possibile iscriversi al corso su EduOpen mentre le attività didattiche inizieranno ufficialmente il 26 marzo 2018.

 

Istituzione


Ai sensi del D.M. 270/2004 l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, Dipartimento di Medicina Diagnostica, Clinica e di Sanità Pubblica attiva per i seguenti Anni Accademici:

A.A. 2017/2018 (1° Edizione)

A.A. 2018/2019 (2° Edizione)

A.A. 2019/2020 (3° Edizione)

il Master Universitario di I livello in 'Formazione per l'assistente alla comunicazione e per l'autonomia personale degli alunni con disabilità sensoriale'.

 

Requisiti di accesso


Tutti i possessori di titoli di Laurea triennale, Magistrale a ciclo unico o di Laurea vecchio ordinamento e titoli equipollenti con il conseguente conseguimento del titolo.

 

Obiettivi formativi


Lo studente acquisirà un patrimonio di conoscenze di base relative alla conoscenza della rete dei servizi territoriali, degli elementi legislativi, delle istituzioni e dell’evoluzione dei servizi nonché degli elementi clinico diagnostici connessi alla cura e all’intervento riabilitativo. Acquisirà anche un bagaglio di competenze specifiche che riguardano l’abilità nell’uso di strumenti comunicativi per l’apprendimento (LIS, Braille, CAA), nell’uso di metodi psicopedagogici e didattici specificatamente destinati ad alunni con disabilità sensoriale, anche quando essa è associata ad altre patologie, nella progettazione dell’intervento educativo speciale, considerata l’eziopatogenesi del quadro patologico ed il percorso rieducativo.

Poiché spesso le disabilità sensoriali, se non diagnosticate in epoca precoce, potrebbero comportare difficoltà dell’apprendimento, è previsto l’inserimento nel programma anche di un nucleo significativo di ore di insegnamento su argomenti  inerenti il riconoscimento e l’intervento in soggetti in età evolutiva con Disturbi Specifici dell’Apprendimento (D.S.A.) o Autismi.

Il percorso formativo prevede quindi nuclei di insegnamenti nei seguenti campi: pedagogico, psicologico, conoscenze di base relative all’età evolutiva in presenza di deficit sensoriali, insegnamenti di matrice sociologica, insegnamenti nell’ambito della medicina specialistica, nel settore riabilitativo, nel settore normativo, e su conoscenze pragmatiche relative alle tecnologie assistive.

Per completare le conoscenze maturate attraverso lo studio individuale, il programma prevede anche attività laboratoriali.

All'interno del percorso formativo una importanza fondamentale è attribuita all’attività di stage attraverso la quale il corsista, grazie al supporto-guida del tutor, può mettersi alla prova acquisendo un’esperienza diretta maturata sul campo nelle principali aree di intervento del servizio di educatore/assistenti alla comunicazione, svolgendo un progetto individuale condiviso con la struttura ospitante.

Il contatto con i Docenti e, soprattutto, con il Tutor online, viene realizzato attraverso periodici incontri in ambiente sincrono, durante i quali il tutor approfondisce le tematiche trattate e risponde alle eventuali domande degli studenti.

Lo scopo degli insegnamenti proposti e delle attività correlate è di far approdare i partecipanti all’acquisizione di abilità adatte agli interventi necessari nelle situazioni specifiche, allo sviluppo di competenze idonee ad esse in vista del sostegno e al conseguimento del massimo grado possibile di autonomia di azione e di pensiero da parte della ragazza/o soggetto dell’intervento.

Attività formative:

  • Fisiologia della comunicazione
  • Fisiologia del sistema uditivo centrale e periferico
  • Classificazione delle ipoacusie
  • Attuale percorso diagnostico dell’ipoacusia infantile
  • Moderni sussidi uditivi (protesi e impianti cocleari)
  • Valutazione della percezione uditiva nel lattante e nel bambino
  • Valutazione delle funzioni comunicative e linguistiche nel bambino ipoacusico
  • Trattamento logopedico in età evolutiva
  • Trattamento logopedico in età evolutiva in presenza di elementi di criticità (disturbi associati, bilinguismo)
  • Psicologia evolutiva
  • Pedagogia speciale
  • Didattica speciale e codici speciali (Braille, cenni su LIS e CAA)
  • Fisiologia del sistema visivo
  • Ipovisione
  • Tecnologie per le disabilità visive
  • Elementi sulle disabilità più comunemente presenti in comorbidità con le disabilità sensoriali

 

Risultati attesi


  • Acquisire un patrimonio di conoscenze di base relative allo sviluppo complessivo del soggetto con disabilità sensoriale, alle particolari e specifiche difficoltà di apprendimento, comunicazione e relazione
  • Acquisire un bagaglio di competenze specifiche che riguardano l’abilità nell’uso di strumenti comunicativi per l’apprendimento (LIS, Braille, CAA), nell’uso di metodi psicopedagogici e didattici specificatamente destinati ad alunni con disabilità sensoriale, anche quando essa è associata ad altre patologie, Approfondire le conoscenze relative alle cause di insorgenza di ipoacusia e delle condizioni cliniche in comorbidità
  • Acquisire conoscenze in merito alle moderne procedure di screening audiologico neonatale e di diagnosi precoce
  • Approfondire le conoscenze in merito alla tecnologia delle  soluzioni protesiche più attuali per il recupero della funzione uditiva (protesi digitali e impianti cocleari)
  • Fornire un aggiornamento sulle attuali modalità di intervento nell’iter abilitativo/riabilitativo nei bambini ipoacusici
  • Sviluppare le competenze per valutare le abilità  percettive, comunicative e linguistiche nei soggetti con ipoacusia, a partire dai primi mesi di vita
  • Fornire conoscenze sulle procedure e le tecniche di addestramento più adeguate alle necessità della persona con ipoacusia e disabilità associata
  • Fornire gli strumenti per una efficace presa in carico nell’ambito di una equipe multidisciplinare e per un  counseling mirato ad un intervento abilitativo

 

Sbocchi occupazionali


Il Master ha come finalità la formazione dell’Assistente alla comunicazione, un educatore dedito ai soggetti in età scolare con deficit sensoriali (della capacità visiva, della capacità uditiva, anche quando si presentino con altri deficit relativi alla sfera del comportamento, alla sfera cognitiva ed alla mobilità associati) nella misura e secondo i cut off decisi dalle normative nazionali in materia.

Tale figura professionale è prevista dalla legge 104/92 art. 13 comma 3, che ribadisce l’obbligo “per gli enti locali di fornire l’assistenza per l’autonomia e la comunicazione personale degli alunni con handicap fisici e sensoriali”.

La collocazione di tali figure avviene nello spazio di congiunzione tra il distretto sanitario, la scuola e la famiglia e, nel provvedere a sostenere il raggiungimento degli obiettivi di integrazione scolastica, dovrebbe dare omogeneità al progetto educativo globale del bambino con disabilità sensoriali.

 

Go to top
Template by JoomlaShine